mercoledì 12 marzo 2008

L'indiano sotto casa...

Varco la soglia del solito negozio sottocasa, quello dell'indiano... una piccola bottega in cui si può trovare di tutto...
Dopo una giornata pesante io e Luisella avevamo bisogno di un aperitivo casalingo, una Moretti per me e una Red Erik per Luisella e due pacchi di patatine...
"Siete venuti presto oggi ragazzi..."
"Si... ora risaliamo a casa e continuiamo..."
"Bel tempo vero?"
"Come bello! E' venuto di nuovo il freddo..."
"Vabbè marzo è pazzo... come il mio paese..."
"Tu di dove sei?"
"Dello Sri Lanka... nel mio paese oggi si svegliano bene e sono felici, domani si svegliano male e c'è la guerra... preferisco stare qua e andare al mio paese 15gg l'anno..."

Quell' uomo non aveva mai detto una parola...

4 commenti:

Mirtilla ha detto...

si e'tenut tutto dentro,poi con malinconia e'sbottato....

Viviana B. ha detto...

C'è chi parla solo quando è davvero necessario che lo faccia. Il "vostro" indiano sotto casa evidentemente avava bisogno di farlo... ;)

Viviana B. ha detto...

Ah, guarda che c'è sempre l'invito a partecipare al MeMe che aspetta...

ginoilsalumiere ha detto...

Parteciperò ad entrambi i vostri meme... non temete... appena ho un momento libero, spiduglio le mie pratiche inevase!